Promoting the unified image of the Italian tourist offer

Marzotto: turismo culturale grande motivo attrazione turisti stranieri

I luoghi di celebrazione storica una straordinaria opportunità per il turismo italiano richiedono forte attenzione da parte di operatori.

Dal 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia ci si attende un grande flusso turistico. Per la sola Torino, fulcro dei festeggiamenti per buona parte del 2011, si prevede l'arrivo di 6 milioni di turisti in 250 giorni (dal 17 marzo 2001 al 20 novembre). Una cifra che, fa notare il Direttore di 'Italia 150', Paolo Verri, nel corso del convegno organizzato da Istituto Piepoli e Dexia Crediop, "avrà ricadute positive per tutto il territorio. I pacchetti fatti con Alpitour con la quale stiamo lavorando, abbinano il Piemonte con altre città italiane, quali Napoli, Firenze, Venezia Milano".

“Torino - rileva il Presidente dell'ENIT Matteo Marzotto - ha senza dubbio ben ponderato le proprie stime di flusso turistico. Un flusso di sei milioni e' un dato significativo. Non so se sarà confermato in modo proporzionale per tutta l'Italia, ma l'occasione e' di quelle da non mancare. Certo – aggiunge Marzotto - Torino si e' strutturata con grande tempismo e determinazione. Credo che Verri stia facendo un lavoro incredibile e credo, come sempre, che si lavori al meglio con la programmazione e la pianificazione". "Ritengo comunque - osserva il Presidente dell’ENIT - che la rimessa a sistema di luoghi di celebrazione storica sia una straordinaria opportunità per il turismo italiano sia incoming che outgoing, perchè in fondo la parte più significativa del turismo italiano e' quella legata all’offerta culturale: circa il 48% degli stranieri che visitano l'Italia giunge nel nostro Paese per visitare le città d'arte o i luoghi connessi con la cultura e la storia. E' quindi evidente che tutte le occasioni grazie alle quali si po' valorizzare il patrimonio storico culturale hanno poi una ricaduta diretta sul turismo. L' ENIT-Agenzia - assicura Marzotto – farà la sua parte sia dal punto di vista della promozione che della comunicazione.

Back to top