Promuovere l'immagine unitaria dell'offerta turistica nazionale

Facebook logo Twitter logo Newsletter logo

Il turismo fronteggia la crisi - pasqua favorevole per il turismo estero

31 Mar, 2010

Segnali positivi, complessivamente, per il turismo in Italia che, nonostante il protrarsi della crisi, lascia intravvedere risvolti positivi, a cominciare dal periodo pasquale che costituisce una prova importante per il trend del turismo estero nella prossima stagione turistica 2010.

Prenotazioni fatte a ridosso delle festività, soggiorni brevi, magari ripetuti nel corso dell’anno e richieste più volatili, stanno rimodulando la domanda degli ospiti stranieri che tendono ad essere più attenti al rapporto qualità/prezzo, ma non a rinunciare alle proposte interessanti delle vacanze italiane.

La conferma viene dalla consueta Indagine effettuata, in prossimità delle festività pasquali dagli Uffici ENIT-Agenzia all’estero, presso i Tour Operator stranieri che commercializzano l’ Italia nelle loro proposte turistiche.

“Anche quest'anno, per le festività pasquali, le mete preferite si confermano le grandi città d’arte.
Non solo quelle tradizionali come Roma (che guida la classifica delle destinazioni prescelte), Firenze, Venezia, ma anche molte altre località, e soprattutto i “centri minori” dove i turisti – sottolinea il Presidente dell’ENIT- Agenzia, Matteo Marzotto – vanno alla scoperta dei luoghi e dei sapori autentici, di una vacanza alternativa e non troppo convenzionale, nutrendo la loro passione per l’arte, la natura, il relax ed il benessere, ma anche per l’enogastronomia locale, una vera attrazione turistica che funziona durante tutto l’arco dell’anno.

“Il piacere di un viaggio in Italia a Pasqua attrae sia gli europei – e quest’anno l’ENIT-Agenzia confida su tedeschi, francesi, inglesi, spagnoli, olandesi, belgi polacchi, ungheresi, e cechi come clienti tradizionali – sia i turisti dei paesi emergenti come il Brasile, la Cina e l’ India”.
Una crescita importante è poi confermata dal turismo religioso - rende noto il Presidente Marzotto - con particolare interesse per Torino che cresce in maniera esponenziale, anche per la prossima ostensione della Sacra Sindone, dal 10 aprile al 23 maggio.”

“La domanda proveniente dal Giappone seppur lentamente dà segni di ripresa, denotando una predilezione per l’Europa e per l’Italia, grazie anche al rafforzamento dello Yen rispetto all’Euro, che rende più concorrenziale la nostra offerta” aggiunge il Direttore Generale dell’ENIT-Agenzia, Paolo Rubini., “mentre per il turismo americano il test di Pasqua sarà importante per verificare la propensione al viaggio di questi ospiti. ENIT ha rilevato, presso oltre 500 tour operator statunitensi e canadesi, che l’Italia occupa uno spazio superiore al 2009 nei loro cataloghi, a conferma che continuiamo ad essere la destinazione turistica europea preferita, sia per il mercato americano che per quello canadese”.

Ma è l’ecoturismo la nuova frontiera del turismo internazionale - puntualizza il Direttore Generale Rubini - perché il nostro Paese può offrire, unico nel mondo, luoghi con un ambiente incontaminato insieme ad un life style inconfondibile. E’ su questo aspetto che dovrà giocarsi la partita, per rendere l’ Italia una destinazione turistica d’eccellenza, irripetibile e non comparabile con quelle degli altri paesi”.

Back to top