Promuovere l'immagine unitaria dell'offerta turistica nazionale

Facebook logo Twitter logo Newsletter logo

ENIT ALLA TERZA EDIZIONE DEL SUMMIT DEI VIAGGI BOUTIQUE: ECCO DATI E ATTIVITA' PROMOZIONALI SUL TURISMO DI ALTA GAMMA

15 Lug, 2021

COMUNICATO STAMPA

L'ECCELLENZA E LA GRANDIOSITA' DELL'OSPITALITA' ITALIANA AL DUCO TRAVEL ITALY, "TACCUINO IDEALE" DEI PERCORSI PIU' BELLI IN ITALIA

ENIT ALLA TERZA EDIZIONE DEL SUMMIT DEI VIAGGI BOUTIQUE: ECCO DATI E ATTIVITA' PROMOZIONALI SUL TURISMO DI ALTA GAMMA

IN EUROPA SI CONTANO OLTRE 25 MILA HOTEL DI LUSSO NEL 2019

L’ITALIA È LEADER CON CIRCA 6 MILA E 600 STRUTTURE PARI AL 26,2% DEL TOTALE

19 AL 23 LUGLIO - FIRENZE

Le grandiosità dell'Italia in scena al Duco Travel Italy, il primo evento con focus su un'unica destinazione per esaltare l'eccellenza dell'ospitalità italiana ai più importanti buyer del mondo. Enit partecipa al summit di viaggi boutique alla sua terza edizione per incentivare l'incontro tra gli esperti dell'ospitalità di fascia alta e i consulenti di viaggio altamente selezionati provenienti da diversi mercati. I criteri di selezione si concentrano su consulenti di viaggio in prima linea e un mix di opinion maker, top seller esperti e professionisti altamente qualificati di nuova generazione. Il settore dell'alto di gamma è tra quelli principali nell'ambito della campagna internazionale Enit di branded content: si sta puntando sul concetto di lusso come autenticità dell'esperienza dell'eccellenza italiana con il payoff "The luxury of beauty", che vuole esprimere l'idea che il vero lusso italiano è la possibilità di poter fruire della meravigliosa bellezza italiana. L'Italia comunica il lusso in modo differente a seconda delle nazioni. La sensibilità culturale nel declinare i diversi messaggi abbraccia il lusso nascosto nei Paesi Bassi, un lusso raffinato e non scontato in Francia, un lusso ecosostenibile in Svezia e così via. Anche nella pianificazione delle campagne influencer, il mondo del lusso è una costante per Enit. La scelta di partecipare a Duco porta al centro l'enogastronomia italiana tra le esperienze più esclusive e già presente all'interno delle campagne dell'Agenzia Nazionale del Turismo che da sempre investe sulle fiere del lusso, compresa ILTM Cannes che saranno traino per rinverdire un turismo di cui l'Italia ha già il primato. In Europa si contano oltre 25 mila hotel di lusso nel 2019, il 2,1% in più rispetto al 2018. L’Italia è leader con circa 6 mila e 600 strutture (+2,0%), che rappresentano il 26,2% sul totale. Nella top tre seguono Germania (5.324, +1,5%) e Spagna (2.653, +2,7%), mentre Francia e Regno Unito occupano il quinto e il sesto posto.

Il valore stimato delle vendite al dettaglio della ricettività luxury in Italia, che copre la spesa viaggiatori internazionali e nazionali, si aggira intorno agli 8 miliardi di euro nel 2019 (+2,9% sul 2018). Nel contesto europeo, il Belpaese si posiziona al primo posto, seguito dal Regno Unito con poco più di 7 miliardi di euro (GBP 6.215, +4,6%) e Francia 6,6 miliardi di euro (-1,2%). Per l’Italia, negli esercizi alberghieri in generale, il tasso netto di occupazione delle camere nel 2019 è del 51,8% (+1,6% sul 2018), mentre scende al 49,0% per i posti letto (+1,4% sul 2018), con un incremento sull’anno precedente per entrambi. Nel contesto europeo, l’Italia è al secondo posto nel 2019 per presenze di turisti stranieri (già dal 2012) nel complesso degli esercizi ricettivi, con un incremento dell’1,9% nel 2019 sul 2018.

La tipologia ricettiva che acquisisce il maggior numero di presenze dall’estero è quella alberghiera: 140,6 milioni di notti (il 63,7 del totale 2019; +0,9% sul 2018) per l’Italia, 223,4 milioni per Spagna (il 74,7%; stabile), 103,6 milioni per UK (il 64,2%; -2,4%), 77,1 milioni per la Francia (il 56,7%; -6,2%) e 72,8 milioni per Germania (l’81,6%; +2,0%). Al Duco sono previsti oltre 140 agenti di viaggio iperqualificati, provenienti da Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Europa e altri mercati su piccola scala. Anche quest'anno l'appuntamento del vertice sui viaggi luxury è a Firenze dal 19 al 23 luglio 2021. L'evento celebra il Rinascimento, nel senso di rinascita del viaggio in Italia ed è stato organizzato nel rispetto dei provvedimenti emanati dal governo italiano e dalle autorità locali fiorentine. L'evento vede la partecipazione di Enit l'ente responsabile della promozione del turismo in Italia, che insieme a Puglia Promozione, sosterrà Casa Puglia, uno spazio dedicato a celebrare la splendida regione italiana della Puglia con cibo delizioso e musica incantevole. Sponsorizzato da Toscana Promozione, l'ufficio turistico regionale della Toscana e tenuto in collaborazione con Helvetia & Bristol Firenze, Four Seasons Hotel Firenze e The St. Regis & Westin Excelsior, Firenze, Villa la Massa, il terzo evento annuale di Duco Italia offrirà una piattaforma a oltre 200 prestigiosi hotel, DMC ed esperienze italiane speciali per interagire con consulenti di viaggio di alto livello. Nel corso del summit di quattro giorni, il meglio dell'Italia si riunirà al Duco con marchi sofisticati e importanti proprietà indipendenti che incontreranno alcuni dei migliori consulenti di viaggio di lingua inglese del mondo che si concentrano sull'Italia. I partecipanti si immergeranno in profondità nella destinazione, iniziando con appuntamenti diurni di quindici minuti con i partecipanti preferiti di DUCO Italia e proseguendo con coinvolgenti eventi notturni. "Il settore del lusso dovrebbe essere il primo a ripartire. Esperienze personalizzate e ricche di ogni possibile comfort fanno sì che il luxury travel avrà un’impennata nel corso degli ultimi anni anche per i nuovi trend dettati dalla pandemia e saranno di incentivo per richiamare nuovamente i big spender che hanno, come tutti, voglia di tornare a viaggiare e godere delle bellezze dell'Italia" dichiara il Presidente Enit Giorgio Palmucci. Quest'anno il tema sarà "Duco Appetito" che celebra la passione del Paese per il suo cibo iconico e prevede un'entusiasmante esperienza gastronomica con una cena stellata Michelin con gli chef Nicola Laera de La Perla, Andrea Migliaccio del Capri Palace e Enrico Bartolini de L'Andana. Inoltre, Duco 2021 ospiterà anche i famosi Lemon Awards, progettati per celebrare la creatività e il fascino intrinseci dell'Italia. Ogni albergatore ha condiviso un video o una foto, creata e prodotta dai membri del proprio team, con un focus sul tema di quest'anno, Appetito! I vincitori dei video e delle foto più votati riceveranno un Lemon Award durante la cerimonia di apertura del Duco lunedì 19 luglio 2021. Momenti di solidarietà con il primo progetto Give Back a favore di Food For Soul, un'organizzazione no-profit fondata dallo Chef Massimo Bottura e Lara Gilmore per consentire alle comunità di combattere lo spreco alimentare attraverso l'inclusione sociale. I partecipanti al DUCO Italia hanno già donato quasi 10.000,00 dollari USA e la campagna ha assicurato che oltre 1.582 kg di cibo non sono andati sprecati. La sezione "Duco Parla" dal 2020 poi promuove una serie di webinar di 18 settimane che riunisce gli amici dell'ospitalità, attraversa la penisola e rivela il meglio dell'Italia, collegando oltre 180 albergatori italiani per condividere il loro amore per la loro terra. Con "Duco Galleria" è stata inaugurata quest'anno anche una vetrina online che offre approfondimenti sugli hotel nonché i segreti per ogni regione. E infine Duco Virtuale, un programma di incontri online che ha attinto alla rete per un evento di presentazione tanto atteso.

Francesca Cicatelli

Direzione Esecutiva

Comunicazione e Ufficio Stampa

Via Marghera 2 - ROMA

Cell: (+39) 392.9225216

e-mail: francesca.cicatelli@enit.it

Back to top