Sito ufficiale dell’Agenzia Nazionale del Turismo

Facebook logo Twitter logo Newsletter logo

ANTICIPAZIONI SUL SUMMIT GIOVANI UNWTO DI GIUGNO LINK PER PARTECIPARE AD UN’INDAGINE MONDIALE SUI GIOVANI ENIT, LA META’ DELLA GENERAZIONE Z SEGLIE IL VIAGGIO ISPIRATA DAL PASSAPAROLA

10 Apr, 2022

COMUNICATO STAMPA

ANTICIPAZIONI SUL SUMMIT GIOVANI UNWTO DI GIUGNO

LINK PER PARTECIPARE AD UN’INDAGINE MONDIALE SUI GIOVANI

ENIT, LA META’ DELLA GENERAZIONE Z SEGLIE IL VIAGGIO ISPIRATA DAL PASSAPAROLA E DAI SITI SPECIALIZZATI TRA CUI QUELLI DELLE AGENZIE DEL TURISMO

Unwto con Enit, la Regione Campania e la città di Sorrento hanno presentato in Bit alcuni dettagli della prima edizione del Unwto Global Youth Tourism Summit, che si terrà dal 27 giugno al 3 luglio 2022 a Sorrento. Il summit è organizzato da Unwto, l’agenzia delle Nazioni Unite dedicata al turismo mondiale, in collaborazione con il ministero del Turismo italiano e con l’Ente Nazionale Italiano per il Turismo. L'evento metterà a confronto la generazione Z, rappresentata da un centinaio di ragazzi dai 12 ai 18 anni provenienti da varie Nazioni del mondo, specialmente Africa, Asia, America (sia nord che sud), oltre che Europa, con gli esponenti del mondo internazionale delle istituzioni, a partire dall’ONU, del turismo, dello spettacolo e dello sport. Saranno, inoltre, presenti due ragazzi in rappresentanza dell’Ucraina.

Tema: il futuro del turismo sostenibile dalla prospettiva young, per lasciarci ispirare ed orientare sulla loro nuova visione del travel di domani. Un turismo sostenibile, con mete cool, ambienti dinamici e iperconnessi. Non basterà più l'alta qualità dell'accoglienza ma sarà determinante l'interazione con le destinazioni. Una generazione sempre in rete, continuamente immersa nella contemporaneità e nei suoi continui aggiornamenti, da cui l'importanza per le mete di inserirsi nei flussi di comunicazione corretti, per essere intercettati nel modo giusto. Si tratta di una generazione mobile-first attenta al viaggio personalizzato, "sensazionalistico" e dallo spirito intraprendente. Ma anche di una generazione molto consapevole delle tematiche del futuro, delle conseguenze delle proprie azioni e con molte idee e aspettative in termini di gestione del cambio climatico, della responsabilizzazione e soprattutto delle opportunità che vengono dall’innovazione e dall’istruzione nell’ambito del turismo. In molti dei loro Paesi poi il turismo è l’unico vero settore che può incidere positivamente sulla crescita sostenibile e loro vogliono esserne i protagonisti. Secondo l’Ufficio Studi Enit su dati di European Travel Commission su 4 mercati: Usa, Cina, Germania e Uk, i viaggiatori della Generazione Z sono quelli più propensi a visitare i Paesi dell’Europa Occidentale e del Mediterraneo. Le destinazioni prescelte sono Italia, Francia e Spagna seguite da Germania, Grecia e Regno Unito, con attenzione a esperienze enogastronomiche (7 %) con food & drink di produzione locale, ad appuntamenti culturali (67%), shopping nei grandi centri commerciali (62%) nonché allo studio delle tradizioni, alla storia delle destinazioni e all’apprendimento dei mestieri locali (56%). Quando decidono di viaggiare sono ispirati dal passaparola di amici e parenti (49 %), dai siti specializzati (49%) e dai siti ufficiali del turismo (36%), dai trend social (35%) e dagli sconti speciali (29%). L’Italia è in cima alle scelte dei viaggiatori della generazione Z, provenienti da UK e da Germania, ed è al secondo posto per i giovani da Usa e al terzo per gli adolescenti cinesi.

Stando a Ufficio Studi Enit su dati CSA Research i giovani tra i 13 e i 17 anni orientano la scelta del viaggio sulla vacanza active (47%) e su quella con attività legate al benessere (52%).

Il turismo estende il proprio potenziale come motore dell'Agenda 2030 per Sviluppo sostenibile anche e soprattutto attraverso GYTS. Il programma dell’evento, a numero chiuso, includerà molte attività operative ed interattive orientate sugli obiettivi di sviluppo sostenibile e le interazioni con il turismo, durante le quali i partecipanti impareranno a generare un turismo che unisca sostenibilità, cultura, gastronomia, innovazione e azioni climatiche. Molti i Ministeri italiani che verranno coinvolti (educazione, esteri, sud) e anche grandi players internazionali veicolati da UNWTO, tra cui il Global Tourism Economy Research Center di Macao, il Bella Vista Institute of Higher Education in Svizzera, l'Azerbaijan National Tourism Agency, Hilton International, Mastercard Europe e MSC Crociere. Tra gli ospiti istituzionali confermati ci sarà la Commissaria Gabriel, l’UN ENVOY for YOUTH Jayathma Wickramanayake alcuni degli Ambassadors UNWTO per il turismo responsabile Valeria Mazza, Didier Drogba, Gino Sorbillo e molti altre personalità e influencer internazionali. Le Istituzioni ONU sono allineate verso questo bellissimo esperimento, FAO, UNICEF e ITU tra gli altri; ci saranno inoltre vari ministri del turismo che accompagneranno i loro delegati e questa sarà una grande occasione per discutere i grandi temi della ripresa, oltre che ascoltare questi ragazzi.

L’apertura del summit sarà dedicata alla presentazione di una ricerca global sull’impatto del COVID-19 sui ragazzi e sul loro modo di pensare al turismo.

Per quello si sta svolgendo un ultimo grande survey disponibile qui (https://www.surveymonkey.com/r/gyts2youthsurvey) su cui chiediamo la partecipazione di tutti.

"I giovani una risorsa per il Paese. Un approccio multilevel alla domanda e all'offerta turistica consentono di sperimentare un sistema efficace di avanguardia del viaggio attivando una proiezione in avanti dell'esperienza turistica. Una "mobilità" che si muove attraverso strumenti. I giovani sono travel bragging, si circondano di community di persuasione, sono avventurosi e intraprendenti, vogliono stupirsi di ciò che li attende a destinazione" sostiene l'Ad Enit Roberta Garibaldi.

"Un momento di osmosi tra passato, presente e futuro non può che giovare ad un'Italia che si riorganizza e rinasce. Crediamo nel contributo e nell'entusiasmo delle generazioni del domani non solo per gli insegnamenti che possono darci e per il confronto necessario su ciò che arà ma anche perchè da questo dialogo nascono nuove opportunità non solo di offerta turistica ma anche di formazione turistica" dichiara il Presidente Enit Giorgio Palmucci

“Il Global Youth Tourism Summit è una piattaforma unica per celebrare e responsabilizzare la prossima generazione di leader del turismo. Aiuterà a costruire un'eredità duratura, fornendo ai giovani le competenze e le conoscenze di cui hanno bisogno per trasformare il turismo non solo nelle loro comunità ma ovunque" secondo il Segretario Generale Unwto Zurab Pololikashvili

"Consentire alle future generazioni di leader del turismo di avere l'occasione di confrontarsi e parlare nonché coinvolgerle nei processi decisionali, è fondamentale per trasformare le sfide multiformi che il settore ha dovuto affrontare di recente. L'energia, il coraggio e la capacità di pensare fuori dagli schemi fanno dei giovani il nostro più importante alleato mentre lavoriamo insieme per far ripartire il turismo e renderlo - ancora una volta - il motore dello sviluppo economico. Il turismo offre opportunità ai giovani. Ma i giovani danno al turismo l'opportunità di diventare più forte e resiliente. Siamo estremamente orgogliosi della prima generazione di GYTS-ers, che già mostrano la loro promessa e impegno per trasformare il turismo, a partire dalla loro comunità locale" ritiene Alessandra Priante, Direttore UNWTO per l'Europa.

"La filiera istituzionale deve essere compatta in un momento in cui occorre avere visione ampia e puntare sui giovani per un grande messaggio internazionale di pace. Sorrento costituisce un' occasione unica per mettere insieme una vetrina turistica molto riconosciuta con una narrazione che si apre ai contesti territoriali e ai valori identitari regionali tra i più esclusivi e attrattivi al mondo" dichiara Felice Casucci assessore al turismo della Regione Campania

"La nostra città è onorata di ospitare la prima edizione del Global Youth Tourism. L’obiettivo dell’evento è quello di portare i partecipanti, selezionati e provenienti da tutto il mondo, a vivere un’esperienza unica, promuovendo il confronto e far sì che le nuove generazioni possano perseguire la missione della sostenibilità ambientale. Ad animarlo saranno ragazzi di età compresa fra i 12 ed i 18 anni, che si confronteranno per contribuire alla definizione dell’Agenda mondiale del Turismo 2030" sostiene il sindaco di Sorrento Massimo Coppola.

 

Francesca Cicatelli

Direzione Esecutiva

Comunicazione e Ufficio Stampa

Via Marghera 2 - ROMA

Cell: (+39) 392.9225216

e-mail: francesca.cicatelli@enit.it

Back to top